Qualcosa di personale

chisono_miracconto_stefaniafregni

Mi sento molto fortunata perché il lavoro è una delle mie passioni principali

A volte mi capita di passare ore davanti al computer senza nemmeno accorgermene. Mi piace fare ricerca, cercare di approfondire, studiare, documentarmi.

 

Ho però anche tanti altri interessi

In passato, per molti anni, ho giocato a pallavolo. Sono cresciuta con questo sport, credo di aver iniziato all’età di 7 anni. Ho ereditato questa passione da mia madre che ha giocato a livelli agonistici, ai tempi d’oro della pallavolo modenese intorno agli anni ’’60/’70. Pur avendo smesso da un po’ di tempo, penso che la pallavolo mi abbia “plasmato” moltissimo: il gioco di squadra fa parte del mio modo di essere da allora… ecco, da dove nasce il mio culto del team.

C’è uno sport dove la squadra è il valore assoluto, dove solo la squadra ti permette di realizzare o meno i tuoi sogni.
(Andrea Anastasi)

Nel tempo mi sono dedicata a nuove passioni: alcune le ho portate avanti, altre no. Credo sia comunque importante continuare a cimentarsi sempre in nuove sfide per arricchirsi di esperienze ogni volta diverse. Lo sci e la subacquea sono sicuramente state fra queste.

 

Ora, il mio grande amore è il ballo

Mi diverte moltissimo. Da anni ballo salsa e altri balli caraibici, ultimamente ho deciso di cimentarmi nel tango. Credo che ballare in fondo sia il segreto dell’eterna giovinezza per il corpo e per l’anima.

Ogni giorno si deve ballare, anche se solo nel pensiero.
(Nachman Braslaw)

 

Sono una modenese doc

StefaniaFregni_mi_racconto_MyModenaDiary


Sono profondamente legata alla mia terra. Sono nata e cresciuta in una città graziosa e accogliente che a volte, però, mi è sembrata un po’ stretta ma che negli anni ho imparato a guardare con occhi nuovi e ad apprezzare. In questo mi ha aiutato moltissimo il web e la voglia di essere identificata con la mia città di origine. Se passate da queste parti e v’imbattete in una che gira per il centro continuando a scattare fotografie, senza guardare dove mette i piedi, beh, è molto probabile che quella sia io! Ah, ho anche un blog dedicato alla mia Modena che si chiama My Modena Diary, se ti va ti racconto qualche cosa di lei 😉

 

VAI A MY MODENA DIARY

 

Adoro viaggiare

Viaggi_StefaniaFregni

Il mio motto è “mai visitare lo stesso posto due volte” (… e per ora penso di esserci abbastanza riuscita). Esplorare il mondo è una delle cose che mi ha reso più felice nella vita. Credo di aver viaggiato il giusto. Non ho passato la mia vita in viaggio, quello no, ma ho avuto la fortuna di visitare molti luoghi. Ogni volta che ritorno da un viaggio porto a casa una calamita che attacco sul frigorifero e tutte le mattine, mentre bevo il mio caffè, osservo la mia collezione sognando.

Viaggiare, è dare un senso alla propria vita, viaggiare, è donare la vita ai propri sensi.
(Alexandre Poussin)

 

Amo il buon cibo (da emiliana verace sono ovviamente una buona forchetta) e il buon bere

Grazie al mio lavoro, le occasioni per avvicinarmi a un buon bicchiere di vino o a una pinta di birra non sono certo mancate. Ho imparato ad apprezzare il mondo del beverage approfondendone le conoscenze negli anni, visitando cantine, birrerie, distillerie, degustando, conoscendo territori e storie. È incredibile quanto sapere e passione si celino dentro una semplice bottiglia. Per questo mi sono concentrata negli anni a studiare la comunicazione nel Food & Beverage: voglio poter aiutare i produttori a raccontare il loro prodotto nel miglior modo possibile, in modo semplice ed immediato, soprattutto sul web, senza quei tecnicismi che a volte creano distanze incolmabili.

 

Scattare foto è diventato un mio modo di essere

Prima lo facevo solo in viaggio (con la macchina fotografica), ma poi con l’avvento e la diffusione della mobile photography scattare fotografie è diventata un’abitudine. La sfida è quella di riuscire a trovare soggetti stimolanti anche nella quotidianità, perché come dico sempre “è facile fare belle foto quando si è in posti fantastici”. Con l’Iphone sempre in tasca, esco di casa ogni giorno con l’idea di catturare anche solo un attimo da poter immortalare e condividere.

Il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare, il gusto di catturare: tre concetti che riassumono l’arte della fotografia.
(Helmut Newton)

 
Per il futuro ho tanti progetti

Se riuscissi a realizzarli anche solo la metà mi riterrei sicuramente più che soddisfatta. In realtà mi ritengo soddisfatta anche ora, la sola idea di poter progettare, credere e pensare di poter continuare a fare qualcosa di nuovo mi riempie di entusiasmo.

 

Se ti piace l'idea di conoscermi meglio e leggere quello che scrivo sui miei viaggi, esperienze, pensieri e altre cose più personali allora visita la sezione dedicata

LEGGI LE MIE STORIE