Affiliate Marketing: come guadagnare online i tuoi primi 100 euro in 5 mosse

Affiliate Marketing: come guadagnare online i tuoi primi 100 euro in 5 mosse

Hai mai sentito parlare di Affiliate Marketing?
Ti avevo già fatto questa domanda nel mio ultimo articolo dove ti parlavo di modelli di business online.
Te ne avevo parlato alla fine come opzione per guadagnare online nel caso tu non abbia un prodotto tuo da vendere.

L’Affiliate Marketing è un modello di business interessante in grado di generare rendite passive, che se affrontato in modo organizzato può portare risultati anche importanti in termini di guadagno.

In quest’articolo, quindi, vediamo insieme i 5 step fondamentali per strutturare un business in affiliazione: ti racconterò dell’idea che mi sono fatta, della mia esperienza e di tutto quello che penso possa esserti utile per comprendere da che parte iniziare per attivarti nel campo dell’Affiliate Marketing.

Ce ne dici, ti va?
Andiamo!

Prima di buttarci a capofitto sull’argomento, lascia che ti racconti una cosa.

Ti sto scrivendo da Lanzarote, una delle meravigliose isole delle Canarie, dove sono venuta per inseguire un sogno: l’acquisto di una casetta in cui poter stare alcuni mesi l’anno.

Come raccontavo tempo fa qui sul blog, nell’ultimo anno ho deciso di concentrare tutti i miei sforzi professionali sull’apertura di alcuni business online.

A 40 anni, e con una figlia molto piccola, mi sono messa in gioco e ho iniziato a credere davvero nella vita che desideravo di costruire da tempo.

Ecco il link all’articolo dove racconto di questa storia, se ti va di leggerlo 😉

Essere ora qui a Lanzarote è un altro piccolo tassello che voglio aggiungere ai miei obiettivi.

Perché ti racconto tutto questo?

Semplice, perché per realizzare un sogno come il mio, è necessario crearsi le basi per generare rendite passive e l’Affiliate Marketing è proprio uno di questi modi.

Che cosa è l’Affiliate Marketing?

Partiamo dall’inizio, proprio dalla definizione.

Che cosa è l’Affiliate Marketing?

Wikipedia ci dice:

“L’Affiliate Marketing, conosciuto in Italia anche come affiliazione, è un accordo commerciale nel settore del marketing online tra un advertiser (azienda che intende vendere un suo servizio o prodotto) e un affiliato (persona che promuove il servizio o prodotto dell’advertiser)”

Da una parte esiste quindi qualcuno che ha un prodotto e che vuole venderlo, l’advetiser, e dall’altra qualcun altro (io e te ad asempio 😊) che possiede un proprio canale di comunicazione (o anche più di uno) e lì lo promuove, l’affiliato.

affiliate marketing

Quando scrivo “canale” intendo un Blog, una pagina Facebook, un profilo Instagram o un canale YouTube oppure una community interessata ad una determinata nicchia a cui appartiene il prodotto.

In realtà, l’Affiliate Marketing più spinto il più delle volte non si fa in questo modo, attraverso canali alimentati ogni giorno da nuovi contenuti o costruendo un progetto come quello di cui ti parlerò qui, ma lavorando ad inserzioni mirate, alle volte aggressive, su nicchie molto particolari e investendo diverse centinaia di euro fin da subito.

In quest’articolo, però, non voglio concentrarmi su questa modalità (anche se ho seguito diversi corsi, non ne ho esperienza diretta) ma di come sia possibile strutturare e mettere in piedi un progetto di Affiliate Marketing che si basa sulla creazione di contenuti di valore (Content Marketing).

Allora, procediamo in questa direzione.

Affiliate Marketing: 5 mosse per guadagnare i tuoi primi 100 Euro

Mossa numero 1: scegli la tua nicchia

affiliate marketing trova la tua nicchia

La prima cosa importante da fare per cominciare è definire la nicchia in cui vuoi operare e le persone con cui vuoi parlare (il tuo target).

Definire nicchia e target è vitale in qualsiasi tipo di business digitale.
Più sono precisi e mirati e più sarà semplice farsi conoscere, diventare autorevoli e accrescere la propria community.

Come si dice sempre in questi casi: “parlare a tutti è un po’ come parlare con nessuno”!

Questa scelta è tanto fondamentale quanto difficile perché segnerà la strada maestra che poi percorrerai nel tempo.

Il mio consiglio spassionato è quello di provare ad individuare un argomento che t’interessa e su cui non hai difficoltà a trovare qualcosa da dire in modo continuativo nel tempo.

È vero che la scelta della nicchia può essere anche “calcolata” in base ad altri fattori ma se ti piace lavorare in un certo ambito, ti appassiona informarti sulle novità e ti viene facile creare contenuti proprio su quell’argomento sarà tutto più semplice. Fidati!

Ci sono una marea di progetti che nascono sulla carta e poi rimangono lì perché la voglia di dedicarci energia e tempo manca.

La passione per il progetto, però, non è l’unica cosa da tenere in considerazione.

Per esperienza personale ti posso dire che non tutte le nicchie sono monetizzabili sia perché il numero di ricerche fatte dagli utenti su determinate parole chiave (sì, sto parlando di SEO) non sono altissime sia perché i bisogni che risolvono i vari prodotti o servizi affiliati da proporre non è poi così sentito.

Ricorda: nicchia, target e bisogno sono i 3 pilastri fondamentali di un business online.

Per riassumere, la “nicchia dei sogni”, chiamiamola così, dovrebbe unire insieme queste 4 caratteristiche:

  1. Dovrebbe interessarti e appassionarti
  2. Avere dei bisogni reali che possono soddisfatti attraverso i prodotti e i servizi degli advertiser
  3. Avere un numero di ricerche mensili per parola chiave né troppo basso (= non c’è il bisogno) né troppo alto (= è più difficile posizionarsi)
  4. Non dovrebbe esserci troppa concorrenza di altri business che come te hanno deciso di investirci

 

Certo, oggi non è facile come un tempo riuscire a posizionarsi ai primi posti sui motori di ricerca però non è impossibile se studi in modo mirato argomento per argomento!

Soprattutto se insieme a questo lavorerai bene sull’acquisizione dei lead e sulla creazione della tua community (vedi la mossa numero 5).

Di seguito ti lascio alcune domande da farti che ti possono aiutare a scegliere la tua nicchia:

  • Quali sono gli argomenti di cui ti piace scrivere o produrre contenuti?
  • Esiste un bisogno reale da soddisfare?
  • Quanti e quali programmi di affiliazione sono disponibili per questa nicchia?
  • I prodotti o servizi proposti sono davvero in grado di risolvere il problema del tuo target?
  • Quanti sono gli affiliati che operano già nella nicchia e come lo fanno?

 

Lascia che ti racconti ora la mia esperienza.

Per il mio business di Affiliate Marketing che ho creato alcuni mesi fa insieme a Valeria Moschet, collega e amica, abbiamo scelto come nicchia “la gravidanza” (ormai sono preparata in quest’ambito 😉).

Il target a cui ci rivolgiamo è quindi ben preciso: le mamme in dolce attesa.

Il bisogno che cerchiamo di soddisfare con in nostri contenuti sono le tante domande pratiche ai piccoli/grandi dubbi delle donne in gravidanza.

Esistono competitor in questa nicchia?
Sì, diversi ma trattano contenuti meno specifici e più a maglie larghe rispetto ai nostri e non si concentrano sulle affiliazioni.

Il progetto si chiama “Utile in Gravidanza e come puoi vedere la scelta del nome evoca direttamente il bisogno che tentiamo di soddisfare.

Mossa numero 2: apri il tuo blog

affiliate marketing apri il tuo blog

Mettendo i contenuti al centro della tua strategia, è fondamentale creare il tuo “contenitore” personale.
E questo lo puoi fare solo attraverso un blog.

Se ce lo hai già, allora passa alla prossima mossa.
Se, invece, ancora non ce l’hai e se ti stai chiedendo se nel 2021 ha senso aprire un blog, la risposta che ti do io è “sicuramente sì”.

I motivi sono diversi e non c’è spazio per approfondirli qui ma fidati, ogni progetto di business online pianificato e studiato a 360° parte da un blog e da un’attività di e-mail marketing (fra un po’ arriviamo anche qui).

Per aprire un blog, hai bisogno di uno spazio hosting (per questo ti consiglio senza dubbio Siteground il servizio che uso io per tutti i miei siti) e l’installazione di WordPress insieme a quella di un page builder come Elementor (davvero fondamentale se vuoi facilitarti la vita!)

Imparare a far tutto da sola si può, esistono diversi corsi per farlo, ma ovviamente se vuoi fare prima e non avere timori di dimenticare qualcosa puoi rivolgerti ad una professionista.

Posso aiutarti anche io, se ti fa piacere scrivimi.

Ovviamente prima di tutto questo, devi aver scelto il tuo dominio (lo so, è sempre difficile) e aver proceduto al suo acquisto (lo puoi fare sempre da Siteground o tramite Register, che propone offerte molto interessanti soprattutto per i .it).

Questi sono i suggerimenti di base che devi senz’altro sapere per partire ma senz’altro non sono gli unici.

Quindi se vuoi approfondire devi iniziare ad informarti, frequentare corsi online e farti un’idea di cosa puoi fare da sola o meno.

Mossa numero 3: cerca i programmi di affiliazioni inerenti alla tua nicchia

affiliate marketing programmi di affiliazione

E ora passiamo alla ricerca degli advertiser e dei programmi di affiliazione.

Quello che ti consiglio è di buttarci un occhio anche prima di realizzare il tuo sito perché sarebbe un problema se la nicchia individuata offrisse pochi prodotti o servizi da promuovere.

Appurato questo, la tua terza mossa sarà quella di stilare un modo strutturato, anche con l’aiuto di un Excel, tutti i programmi a cui iscriverti. 

Oltre a programmi di affiliazioni diretti, come ad esempio Amazon o Booking, esistono moltissimi network di affiliazione che aggregano advertiser e offerte di prodotti o servizi dei principali e-commerce italiani e non.

Di seguito ti scrivo i più conosciuti:

 

Attenzione: l’iscrizione ai programmi di affiliazione è soggetta ad approvazione. Più il tuo sito è autorevole e più sarà semplice ottenerla.

Ovviamente all’inizio potrebbe essere più complicato ma non demordere!

Un’ultima cosa che ti voglio dire è che, se t’interessa un particolare prodotto o servizio e non trovi l’advertiser in nessuno di questi network, puoi provare ad andare sul suo sito a vedere se ha un suo programma di affiliazione diretto (di solito trovi questa info nel footer) oppure puoi anche scrivergli per proporre una collaborazione.

Bene, ora che hai scelto i programmi di affiliazione che fanno al caso tuo, puoi iniziare ad inserire i link nei contenuti che crei (vai alla mossa numero 4) o all’interno di banner pubblicitari disseminati qua e là sul tuo sito.

Mossa numero 4: crea contenuti di valore che soddisfino il bisogno

affiliate marketing crea contenuti di valore

Ora hai tutto pronto: sito e link affiliati… è il momento di cominciare a creare i tuoi contenuti in cui inserire i link affiliati!

Ricorda: più i contenuti sono di valore e sono creati per risolvere un problema diffuso e particolarmente sentito nella tua nicchia e più riuscirai a posizionarti meglio sui motori di ricerca, a farti trovare e a diventare un punto di riferimento autorevole della tua nicchia.

Per capire cosa iniziare a scrivere a quali sono i bisogni che i tuoi lettori possono cercare online puoi ricorrere a diversi tool, alcuni gratuiti e alcuni a pagamento, che ti possono aiutare a scoprire le parole chiave su cui concentrarti.

Io utilizzo SeoZoom, uno strumento molto potente nella sua versione a pagamento.
Lo trovo davvero completo e mi aiuta tantissimo.
Personalmente penso che sia uno dei tool essenziali per un web writer, blogger o copywriter professionista.

In alternativa, potresti farti aiutare da:

  • Google Adwords (strumento parole chiave) – gratuito
  • Google Trends – gratuito
  • Similar Web (simile a SeoZoom e con upgrade a pagamento)
  • Semrush (simile a SeoZoom e con upgrade a pagamento)
  • Keyword Everywhere (un estensione di Chrome molto interessante)

 

Tutto chiaro fino a qui?

Bene, lascia ora che ti dia lacune dritte su quali contenuti creare.

Sicuramente gli articoli per il tuo blog vengono al primo posto ma se vuoi costruire una community di persone appassionate e che ti seguono in modo continuativo sarà necessario che tu ti concentri anche sulla creazione di una lista e-mail e che pianifichi una strategia accurata di e-mail marketing.

Per approfondire questo tema, passiamo alla mossa numero 5!

Mossa numero 5: crea il tuo pubblico e acquisisci lead

affiliate marketing crea il tuo pubblico

Creati i contenuti più adatti per essere utili e letti è arrivata decisamente l’ora di diffonderli!

Per invogliare chi ti legge ad iscriversi alla tua mailing list, come ti suggerivo, puoi creare un freebie o un lead magnet, cioè un contenuto gratuito e scaricabile in cambio, appunto, dell’indirizzo e-mail.

In questo modo, oltre ad acquisire un nuovo contatto potrai iniziare ad inserire i link dei prodotti/servizi in affiliazione anche all’interno del contenuto gratuito scaricabile, sia esso un semplice PDF o una sequenza di mail.

L’e-mail marketing è un asset strategico per il tuo business online ma non è l’unico modo per diffondere i contenuti che crei.

I vecchi e cari social media non sono da meno.

Facebook, Instagram e YouTube rimangono sicuramente delle buone scelte.

In tutto questo, però, l’advertising gioca sicuramente un ruolo importante, sia per crescere su questi canali sia per distribuire i contenuti che crei.

Purtroppo la diffusione organica sui social media non è più sufficiente quindi dovrai entrare nell’ordine delle idee di fare anche advertising.

Ma torniamo ora alla mia esperienza di Utile in Gravidanza.

All’inizio ci siamo concentrate solamente sulla stesura di articoli, poi abbiamo optato per una strategia di e-mail marketing molto mirata.

I contatti ora entrano attraverso un freebie, il Calendario della Gravidanza, e vengono inseriti in percorsi (path) personalizzati a seconda della settimana di gravidanza in cui si trovano. 

Quello che abbiamo potuto, infatti, toccare con mano, sia personalmente sia “sul campo”, è che le esigenze e i bisogni di una donna in gravidanza cambiano nei mesi per questo è necessario variare la comunicazione e le proposte di prodotti o servizi settimana dopo settimana.

Per questo abbiamo creato 40 mail (mail series), una per ogni settimana di gravidanza, inviate in base al momento d’ingresso di ogni mamma.

Nel box di optin (il box che facciamo compilare per ricevere il calendario) abbiamo previsto un’opzione in cui ogni contatto può liberamente dirci a che settimana di gravidanza si trova.

Del resto ricevere il consiglio giusto al momento giusto è quello che il nostro target cerca!

Al momento siamo all’inizio di questo esperimento di percorso personalizzato, quindi, non è ancora tempo per condividere l’analisi dei risultati, ma non mancherò di farlo appena sarà possibile.

Queste le 5 mosse da fare subito per guadagnare i tuoi primi 100 euro attraverso l’Affiliate Marketing. Che ne pensi?

Spero che quanto ho scritto possa esserti utile.

Se hai domande di qualsiasi tipo scrivimi o scrivile nei commenti.

Grazie per avermi letta.

Un abbraccio da Lanzarote,
Stefania

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
SEOZoom

chi sono

Stefania Fregni

Stefania Fregni

Ciao, sono Stefania!
Imprenditrice, Digital Strategist & Copywriter.

Sono esperta di Strategie Digitali, Content Marketing, Copywriting e Social Media.

Ho un'esperienza di oltre 10 anni nel web lavorando con aziende e agenzie specialmente nel Food & Beverage, Turismo e Hospitality.

Settori con cui ho da sempre una particolare affinità tanto da aver creato uno dei primi Destination Blog d'Italia dedicato alla mia città, Modena.

Nel 2020, in piena crisi e neomamma da appena 1 anno, ho lasciatole le mie certezze per aprire il cassetto dei sogni e dedicarmi al business online.

Oggi sono co-founder di Pronte a Rinascere una start up tutta al femminile che accompagna le donne verso una maternità consapevole.

Da quando ho iniziato a credere nei miei sogni la mia vita è cambiata.

Per questo ora voglio aiutare te a diventare digital entrepreneur, a raccontarti sui social e a creare davvero la vita che desideri.

Next dream: una vita vista mare e a piedi nudi sulla sabbia (destinazione... Canarie!)

Seguimi su

NEWSLETTER

L'ho chiamata D-Lettere ti arriva ogni due lunedì.
Contiene risorse esclusive gratuite, iniziative, strumenti e offerte promozionali che ritengo interessanti per il tuo business digitale.

È la newsletter delle Digital Daring Dreamers, di chi crede nell’audacia digitale come me.

Ogni 2 settimane ti racconterò:

Una cosa di me
Dei miei progetti, dei miei sogni, della mia vita, delle mie piccoli grandi e conquiste.

Una cosa per il tuo business
Una risorsa, un suggerimento, un tool, una risposta ad un possibile problema o difficoltà che penso tu possa affrontare o stia già affrontando.

Una cosa per te
Un consiglio, una riflessione da cui trarre ispirazione, una lettura, una frase, un corso, un’esperienza, insomma qualcosa che a me ha colpito e che spero possa fare lo stesso effetto anche a te.

Hai voglia di osare
insieme a me?
Passo dopo passo, settimana dopo settimana.

SEOZoom

Penso che potrebbe interessarti leggere anche